Stamani, come potete vedere qui sotto, ho pubblicato un pezzo sulla prossima inaugurazione a Chiavari della nuova mostra di Mario Rocca sabato prossimo, contestuale alla inaugurazione di un’altra mostra dedicata a Giovanni Job. Al termine del pezzo, se avrete la bontà di leggere fino in fondo post scriptum compreso, mi stupivo che quella che definivo “la sonnecchiosa Chiavari” inaugurasse due mostre così importanti lo stesso giorno.

Fatto sta che cinque minuti fa sono stato informato che per ragioni burocratiche la mostra di Mario Rocca viene rimandata di una ventina di giorni. Pare che i locali che dovevano ospitarla, locali di proprietà del Comune, non siano del tutto conformi alle leggi sulla sicurezza e ai requisiti delle Belle Arti.

Dal “sigh” e dal “sob” (ovvero dallo sconcerto) si passa al “sic transit gloria mundi”: in Italia spesso le cose vanno così. Pazienza. Aspetteremo Mario Rocca e intanto ci godiamo le ultime opere (ahimé) di Giovanni Job.

L’appuntamento resta valido, solo più limitato: sabato 1 Ottobre alle ore 17 presso la Galleria Busi in via Martiri della Liberazione 195.

saluti

 

Annunci