“Talvolta m’accade di pensare che il lavoro dell’artista è un lavoro di tipo antichissimo; e l’artista stesso, un sopravvissuto, un operaio o un artigiano d’una specie in via d’estinzione, che fabbrica in camera, usa procedimenti affatto personali ed empirici, vive nel disordine e nell’intimità dei suoi utensili, vede quello che vuole e non quello che lo circonda, utilizza vasi rotti, ferraglie domestiche, oggetti condannati….” P. Valery

C’è da aggiungere altro? Non credo.

9788884163875

Annunci