Da Caterina Morelli riceviamo:

Curzio Malaparte, La pelle. Milano: Club degli editori, 1978 – pag 192

 

“ il Generale Cork si volse a Mrs. Flat, e s’inchinò.[…]Tutti guardammo il pesce, e allibimmo. Un debole grido d’orrore sfuggi dalle labbra di Mrs. Falt, e il Generale Cork impallidì.Una bambina, qualcosa che assomigliava a una bambina, era distesa sulla schiena in mezzo al vassoio, sopra un letto di verdi foglie di lattuga, entro una grande ghirlanda di rosei rami di corallo. Aveva gli occhi aperti, le labbra socchiuse: e mirava con uno sguardo di meraviglia il Trionfo di Venere dipinto nel soffitto da Luca Giordano.”

 

viaCurzio Malaparte, La pelle. Milano: Club degli editori, 1978.

Annunci