Da Mara riceviamo: “….Si strinse contro il petto le braccia conserte e cominciò a ridere silenziosamente. Com’era assurda la vita – ridicola, semplicemente ridicola. E perché mai questa sua mania di restare viva? Era davvero una mania, pensò, ridendo e prendendosi in giro. …”

viaPreludio da Tutti i racconti, K. Mansfield.

Annunci