Letta intervista sull’inserto culturale del Corriere confermo l’impressione che sempre ho quando guardo le loro opere e leggo le loro dichiarazioni: voglia di stupire, intelligenza rispetto al vuoto culturale odierno, poco o nessun spessore artistico vero.

Operatori culturali più che arte vivente? Decisamente sì, grazie

Annunci