a volte voglio picchiarti, picchiarti forte
tanto che la tua faccia diventi la mia,
gonfia, sfatta dagli anni, colpita,
sfregiata dalle mie mani pesanti
dure e dai colpi infiniti,
continui, senza pausa né sosta
e picchiarti ancora più forte
solo per spiegarti quanto la vita
non sia quella che pensi, sia diversa,
dura, pesante, estranea, e quanto
io, io stesso non l’abbia capita.

Annunci