• Il viaggio romantico

“ Ancora un giorno e partirò; libero alfine dei mille vincoli, più immaginari che reali, da cui l’uomo puerilmente lascia incatenare la propria volontà: Partirò per ignoti paesi già da tempo frequentati dal mio desiderio e dalla mia speranza. Come l’uccello, cui appena infrante le sbarre della sua stretta prigione la fantasia stimola le ali intorpidite, ed eccolo spiccare il volo attraverso lo spazio.Felice! Cento volte felice il viaggiatore…All’artista più che ad ogni altro conviene rizzare la sua tenda per un’ora, e non costruirsi una dimora solida in alcun luogo. Non è egli sempre straniero fra gli uomini?”

Così scrive Franz Listz, il virtuoso errante, sulla Gazette musicale 16 luglio 1837

Il tema del viaggio romantico lega la ricerca….

continua

Annunci