Carne che esplodemaggio
rotondità e forza
odori nella stanza
della quasi metà anno
io ora sto e sul passato
medito cosicché il
futuro si apra e
l’odore sparisca
cos’è il tempo alfine?

Involucro tela sacco
ruvido e leggero
impalpabile che solo
un giorno scomparirà
lasciandoci incredibilmente
nudi?

Il tempo è pretesto
per essere ciò che siamo
perché l’atomo esploda
e negli anelli infiniti
deposti dentro la terra
ecco alfine riemerga e
impazzisca luce a germogli
di sbrincio il quadro
ancora mi guarda
campo tenue di tenue colore
verde perso nel verde
differente ed uguale maggio
è ripetizione di forme
abbagliante colore di vita
che di tutto e per tutto innamora.

Annunci