Kkrimson, che ogni tanto qui scrive brevi versi ed epigrammi (e del quale sto pubblicando a rate la sua conferenza sulla Poesia in Italia), ha mandato in stampa insieme al suo amico Dominick Mason un librino per i tipi della Lulu.com.

Il libro si intitola, per l’appunto, Novanta Paure degli Italiani.

Racconta, con nomi opportunamente cambiati, di brevi confessioni di signori e signore che negli anni hanno chiesto aiuto a Mason, che di mestiere fa lo psicoterapeuta, o ad alcuni suoi amici sparsi su tutto il territorio nazionale.

Le confessioni riguardano, appunto, paure, fobie, terrori, panici. Si va da quello che è terrorizzato dall’idea che dentro il pane si siano scheggie di vetro che gli ledano lo stomaco e lo facciano morire per emoraggie devastanti agli insegnanti convinti che i loro alunni e studenti abbiano “scoperto” la loro palese impreparazione. Mio figlio è un deficiente, gli Ufo mi rapiscono, c’è un serpente nel water e via così. Divertente, istruttivo, aiuta a capirci meglio e di questi tempi non è poco.

Manca solo la paura di Berlusconi, ma le altre ci sono tutte. Da ordinare per ora online a questo link (clicca qui) o da luglio nelle librerie.

Annunci