Tutta colpa di Giuda di Davide Ferrario
La situazione delle carceri è sempre stata precaria. Fin dagli anni 70 i detenuti italiani in attesa di giudizio erano 12.000. Trent’anni dopo non è cambiato proprio nulla. Alle Vallette, il carcere piemontese in cui si svolge Tutta colpa di Giuda, i posti letto disponibili sono 990, i detenuti 1630. La prigione è una vera e propria  discarica sociale.
Il regista Davide Ferrario ha realizzato una commedia con musica (più un musical documentario) in una prigione e ci è riuscito. Ha messo insieme originalità, sensibilità artistica e un cast perfetto – detenuti veri e attori professionisti, bravi Kasia Smutniak, Fabio Troiano e Gianluca Gobbi – per un musical-carcerario uscito il 10 aprile in 70 copie con Warner Bros.
Alle spalle, un’esperienza durata quasi dieci anni, dal 2000 Ferrario fa il volontario, dividendosi tra Milano e Torino, la sua città. Ha incominciato con un corso di montaggio a San Vittore, poi si è appassionato e un giorno gli è venuta un’idea. “La messa in scena della Passione in carcere, con la premessa plausibile che nessuno voglia fare la parte di Giuda”.

Sinossi – Non solo perché l’incontro con il direttore del carcere Libero Tarsitano (Fabio Troiano) la spingerà a chiudere definitivamente la relazione con il suo fidanzato attore Cristiano (Cristiano Godano), ma perché presto si troverà di fronte a un problema insolubile. Dopo aver conquistato la fiducia dei detenuti, Irena si rende conto che “dentro” nessuno è intenzionato a fare la parte di Giuda, per motivi che in un carcere sono chiari a tutti. Nonostante le sue insistenze, i “ragazzi” restano fermi nel loro rifiuto e inoltre c’è anche chi rema contro lo spettacolo: suor Bonaria (Luciana Littizzetto), una religiosa inflessibile ma dotata anche di spirito molto pratico. La situazione si sblocca quando Irena ha un’illuminazione: se Giuda non si trova, perché non pensare alla storia di Gesù in un altro modo? Una storia che non preveda tradimento, condanna, punizione e morte? Una storia che finisca bene? I detenuti, pur non afferrando le implicazioni filosofiche, apprezzano la scelta: purché sia contro la galera…

TUTTA COLPA DI GIUDA
Regia di Davide Ferrario-2009-102′

al cinema dal 10 aprile 2009
Sito film

Annunci